Chi siamo
Come funziona
Vantaggi
Blog
030 8085393
Contattaci
Login
Registrati

Fintech

Fintech in Italia: crescono i volumi, raddoppiano le imprese clienti


Mettendo a confronto i dati di Italia Fintech e BeBeez appare evidente la crescita sostenuta del settore fintech anche nel nostro Paese, dal volume di finanziamenti erogati al numero di clienti attivi.

Ottobre 27, 2021     0 Commenti


Nei primi nove mesi del 2021 è stato già erogato il doppio dei finanziamenti di tutto il 2020: questo è il dato più rilevante dell'ultima ricerca di ItaliaFintech sui dati dei propri associati e attivi nel settore del lending. Secondo l'associazione, guidata da Andrea Crovetto, il volume di erogato da gennaio a settembre del 2021 avrebbe superato quota 2,3 miliardi di euro, un risultato doppio rispetto al miliardo di euro raggiunto nello stesso periodo un anno fa, e superiore perfino al totale di 1,6 miliardi erogati nel corso di tutto il 2020.

“Un servizio impensabile fino a qualche anno fa", a disposizione delle PMI e dell'economia reale


"La crescita dei volumi erogati dalle fintech è testimonianza della capacità di queste aziende di fornire un servizio impensabile fino a qualche anno fa - è la dichiarazione di Andrea Crovetto, presidente di ItaliaFintech, ripresa dai maggiori quotidiani economico-finanziari e di innovazione - Grazie alla velocità dell'erogazione e alla maturata competenze delle fintech, infatti, le PMI possono oggi cogliere nuove e concrete opportunità per poter continuare a crescere".

I dati di ItaliaFintech confermati dal report "Quanto vale il fintech italiano" di BeBeez


In questo contesto, non deve sorprendere che al raddoppiare del volume totale di finanziamenti siano raddoppiati anche i clienti del settore: le aziende finanziate dal lending fintech sono passate infatti da 3.026 a 6.400, per lo più concentrate nel Nord Italia e attive nel settore dell'industria, dei servizi e dell'edilizia. I dati di ItaliaFintech sono confermati da un'altra indagine, a cura di BeBeez, secondo la quale nei primi otto mesi del 2021 le piattaforme di lending avrebbero raggiunto quota 2,2 miliardi di euro, a cui aggiungere 100 milioni dall'equity crowdfunding, per un totale di oltre sette miliardi erogati dall'inizio dell'operatività.

Il fintech come strumento complementare al sistema bancario tradizionale


Non è un caso, infine, che oltre alla crescita dei prestiti alle imprese – fortemente incentivati dalle garanzie messe in campo nell’ultimo anno e mezzo dallo Stato – sia andata di pari passo con altre forme di sostegno all’economia reale, come l’invoice trading erogato su piattaforme fintech. Questo, non nell'ottica di alternativa quanto di complementarietà alle banche e al tradizionale circuito del credito: prospettiva che noi di CashMe abbiamo interpretato e fatto nostra fin dall'inizio, affiancando ai più conosciuti strumenti di lending e crowdfunding il nostro servizio di invoice trading online per la cessione pro-soluto dei crediti commerciali da parte delle aziende in fabbisogno di liquidità, in maniera flessibile e senza garanzie richieste. Servizio, come per molti altri, "impensabile" solo fino a qualche anno fa.



Commenti

Nessun commento.