Fintech: più educazione, regole e partnership per crescere in Italia

L’analisi di Mattia Ciprian, co-fondatore e presidente di modefinance: “più partnership, educazione finanziaria e sandbox per agevolare lo sviluppo del fintech in Italia”.

L’anno in cui le PMI di tutto il mondo scoprirono il fintech

Oltre un quarto delle piccole e medie imprese a livello globale ha già fatto uso di servizi fintech in alternativa ai tradizionali canali bancari nel 2019. Ecco il perché di una rivoluzione.

CashMe: dietro le quinte di una piattaforma di invoice trading

Oltre il “collo di bottiglia” dell’anticipo fatture bancario: come funziona una piattaforma di invoice trading online e cosa serve per iniziare subito a cedere i propri crediti commerciali pendenti.

Paolo Spessotto, Uniplast: quella volta che l’invoice trading ci ha salvato

La testimonianza di Paolo Spessotto, direttore finanziario di Uniplast, azienda di Oderzo (Treviso) e cliente CashMe da tre anni con oltre un milione di euro di fatture cedute sulla nostra piattaforma.

PMI: l’anticipo fatture online per sostenere l’export

Per far fronte ai possibili ritardi nei pagamenti dei crediti commerciali pendenti da parte dei clienti esteri, l’anticipo fatture online oggi costituisce un’alternativa al tradizionale canale bancario.

Maurizio Montini, MEM Srl: più potere contrattuale con l’invoice trading

Intervista a Maurizio Montini, co-fondatore e amministratore unico di M.E.M. Srl (Rodengo Saiano, Brescia): “grazie a CashMe noi imprenditori possiamo contrattare con le banche da una posizione più favorevole”.

Invoice trading e crowd-lending: quale scegliere per la tua impresa

Invoice trading e lending crowdfunding sono soluzioni alternative ai tradizionali canali bancari per le esigenze di liquidità delle imprese nel breve e medio periodo. Vediamo perché.

Come sarà il 2020 di CashMe

Una piattaforma tecnologica aggiornata e una rete di specialisti presenti su tutto il territorio: questo e altro nel 2020 di CashMe.

Credit crunch: quali sono i settori che rischiano di più

Prodotti metallici, tessili e abbigliamento, ma anche costruzioni, alimentari, e molti altri ancora: sono questi i settori dove si registrano il maggior numero di aziende che hanno chiesto una moratoria sui prestiti nel corso del 2020, secondo i dati di Crif Ratings.

Codice della crisi d’impresa: costi e opportunità per le PMI

A fronte di un investimento iniziale, l’adozione delle nuove procedure stabilite dal Codice della Crisi d’Impresa può portare un significativo ritorno economico per le PMI. Vediamo come.